Home » Errori » Errore Windows Live Communications Platform – come risolverlo

Errore Windows Live Communications Platform – come risolverlo

Scritto da Ugosan Categorie: Errori

Oggi ci occupiamo di un errore molto comune dopo l’uscita di Windows Live Messenger 2009, che tutt’ora gran parte degli utenti hanno difficoltà a risolvere: oltre ad elencare le soluzioni già conosciute (che ho reperito qua e là su forum stranieri e non), cercherò di farvi capire come poter individuare autonomamente e risolvere da soli il vostro problema (qualora le soluzione proposte, appunto, non funzionino per voi).

Ma passiamo al sodo. Vediamo qual è questo errore:

Windows Live Communications Platform.
Si è verificato un errore in Windows Live Communications Platform. L’applicazione verrà chiusa.
Potrebbe essersi verificata la perdita dei dati su cui si stava lavorando. Segnalazione del problema a Microsoft. Per visualizzare i dati contenuti nella segnalazione errori fare clic qui.
Invia segnalazione errori/Non inviare.

oppure

Windows Live Communications Platform ha smesso di funzionare.

Quello che avviene, quando appare questo messaggio, si definisce tecnicamente “crash“, cioè l’applicazione in questione si blocca improvvisamente e smette di funzionare, chiudendosi. A cosa può essere dovuto tale crash? Beh, quasi sicuramente ad un conflitto con un’altra applicazione (processo o servizio) in esecuzione sul proprio pc. Quello che quindi bisogna individuare è il programma che va in conflitto con Windows Live Communication Platform ed eliminarlo.

Come fare?

Ci viene in aiuto proprio la richiesta di segnalazione errori di Windows, che appare quando si verifica l’errore. Se guardate l’immagine all’inizio dell’articolo noterete che, ad un certo punto, c’è scritto  “Per visualizzare i dati contenuti nella segnalazione errori fare clic qui.”: cliccando su quest’ultimo link, vi appariranno delle scritte “strane” e per voi probabilmente incomprensibili (se avete Windows Vista, dovete cercare l’errore nel Visualizzatore Eventi di Windows per questi dettagli). Scritte di questo tipo:

AppName: wlcomm.exe  AppVer: 14.0.8050.1202 ModName: kernel32.dll ModVer: 6.0.6001.18000

oppure (è la stessa cosa)

Applicazione che ha provocato l’errore: wlcomm.exe  Versione: 14.0.8050.1202 Modulo che ha provocato l’errore: kernel32.dll  Versione: 6.0.6001.18000

In particolare, quello che ci interessa di più, è il ModName (Modulo che ha provocato l’errore), in quanto AppName ci dice solo qual è l’applicazione che è andata in crash (wlcomm.exe), che altro non è che Windows Live Communications Platform, cosa che sappiamo già ed evidentemente non ci serve.
Guardando il ModName possiamo infatti individuare una specifica applicazione che va in conflitto: dobbiamo, quindi, capire, attraverso una piccola ricerca su Google, a quale programma appartenga quel file o, più genericamente, cosa sia e risolvere il problema. Volete un esempio? La prima delle soluzioni che ho trovato su internet vi farà capire meglio, quindi passo ad esporvela, seguita a tutte le altre soluzioni già conosciute.

1. VIRUS – Controllate che non ci sia un virus che interferisca col corretto funzionamento di Windows Live Communications Platform

Mettiamo il caso che si verifichi l’errore e che il contenuto della segnalazione errori sia il seguente (è un caso “reale”):

AppName: wlcomm.exe AppVer: 14.0.8050.1202 ModName: gasretyw0.dll ModVer: 0.0.0.0

Una rapida ricerca su Google del file sotto la voce ModName, e cioè gasretyw0.dll ci dirà che si tratta di un virus, e precisamente di un Trojan/Backdoor!
Quello che dobbiamo fare per accedere su Live Messenger tranquillamente, è, ovviamente, eliminare il virus. Fate una scansione completa del pc con il vostro antivirus (meglio se in modalità provvisoria) e rimuovetelo. Se non dovesse rilevare nulla, utilizzate un altro programma come SpyBot Search and Destroy o Ad-aware, oppure ancora un antivirus online come Eset Online Scanner (è gratuito). E’ consigliabile utilizzare anche un buon programma antirootkit come Panda Antirootkit, AVG Antirootkit, Avira Rootkit Detection (potete trovarne altri simili qui).

Se il ModName è ntdll.dll, se avete una cartella chiamata HelpAssistant o simili in C:\Documents and Settings e se il vostro pc è improvvisamente rallentato (anche altri programmi, come Internet Explorer, funzionano male), avete sicuramente un malware molto pericoloso, chiamato Rootkit.MBR o BOO/Sinowal.E o Win32/MebRoot.CN! Rimando per i dettagli e per la rimozione a questa guida e questa.

Altri file certificati come virus, che interferiscono con Live Messenger sono:

cvasds0.dll (maggiori info sul virus qui; per la rimozione usate i programmi sopra citati e EsetOnlineScan; oppure comprate PrevX qui);

nmdfgds1.dll (maggiori info per la rimozione qui; oppure qui se volete comprare PrevX, non avendo risolto con gli altri programmi sopra citati);

svcl32.dll (non è propriamente un virus ma un componente di un’applicazione “pericolosa”, Family Keylogger – maggiori info sul programma qui e per la rimozione usate il gratuito SpywareTerminator; se non dovesse bastare, rimuovetelo manualmente seguendo queste istruzioni e queste).

2. Temi grafici di Windows – Controllate di non avere abilitato un tema grafico personalizzato di Windows, e, quindi di non avere installato WindowBlinds

Questo tipo di errore si verifica anche quando utilizzate un tema di Windows non originale, anche attraverso programmi com WindowBlinds. Le soluzioni in tal caso sono due:

– Andate in C:\Programmi\Windows Live\Contacts cliccate col tasto destro del mouse sul file wlcomm.exe e andate su Proprietà > Compatibilità: mettete la spunta su Disattiva i temi visivi e premete Applica (vedi immagine).

– Se ancora non dovesse funzionare, disinstallate sia il tema sia WindowBlinds (o qualsiasi altro programma simile).

N.B.: Ciò che solitamente appare nella segnalazione errori in tal caso è più o meno questo:

AppName: wlcomm.exe  AppVer: 14.0.8050.1202 ModName: kernel32.dll ModVer: 6.0.6001.18000

Non vi venga in nessuno modo in mente di cancellare il file kernel32.dll, perchè si tratta di un file importantissimo di sistema!

3. Incompatibilità con alcuni firewall/antivirus: AVG e F-Secure

  • Se avete come antivirus AVG, dovete disabilitare la protezione relativa ad MSN:

– aprite l’interfaccia di AVG;

– doppio click su “Web Shield“;

– selezionate “Instant Messaging“;

– deselezionate l’opzione “MSN Protection” e premete OK.

  • Se avete F-Secure come firewall dovete provare a disabilitarlo o a disinstallarlo per vedere se è la causa del problema.

4. Incompatibilità con programmi installati con i driver nVIDIA: nVIDIA MediaShield, nVIDIA Forceware Access Manager, nVIDIA FirstPacket, nVIDIA Firewall

Se avete una scheda madre nVidia o una scheda di rete nVidia o qualsiasi altro componente hardware di questo produttore, dovete disinstallare il seguenti componenti, solitamente installati contestualmente ai driver:

– nVidia Media Shield
– nVidia Forceware Access Manager
– nVidia FirstPacket
– nVidia Firewall

Per ulteriori informazioni sulla disinstallazione, leggere questo post (la soluzione è comune).

5. Disabilitare Data Execution Prevetion (DEP) su Windows Vista o 7

La tecnologia DEP (Data Execution Prevention) è una tecnologia di sicurezza implementata da Microsoft a partire dagli ultimi sistemi operativi (Windows XP SP2 in poi) che si prefigge come scopo – detto in maniera molto semplice – la prevenzione degli attacchi causati da buffer overflow, stack overflow, heap overflow e figli.
Capita spesso, però, che DEP interrompa programmi in esecuzione per una semplice questione di sicurezza, anche se noi conosciamo benissimo quel programma. Nel nostro caso, proviamo a disabilitarlo per vedere se esso è la causa del crash di Windows Live Communications Platform.
Andiamo su Start > Prompt dei comandi (apritelo cliccando col tasto destro del mouse sull’icona e selezionando “Esegui come amministratore“), incolliamo questo comando e premiamo INVIO:

bcdedit /set {current} nx AlwaysOff

dopodichè riavviamo il pc.

Se non dovessimo risolvere, il comando da inserire per riabilitare il DEP è il seguente:

bcdedit /set {current} nx AlwaysOn

con successivo riavvio del computer.

6. Incompatibilità con un componente dei driver Toshiba: Toshiba Mobile Extension

Se avete l’applicazione Toshiba Mobile Extension, semplicemente disinstallatela da Pannello di controllo > Installazione applicazioni.

7. Impostazioni particolari di compatibilità del file wlcomm.exe

– Andate in C:\Programmi\Windows Live\Contacts cliccate col tasto destro del mouse sul file wlcomm.exe e andate su Proprietà > Compatibilità: mettete la spunta su “Esegui il programma come amministratore” e premete Applica (solo su Windows Vista o 7).

e/oppure:

– Andate in C:\Programmi\Windows Live\Contacts cliccate col tasto destro del mouse sul file wlcomm.exe e andate su Proprietà > Compatibilità:

  • Se siete su Windows Vista, mettete la spunta su “Esegui in modalità compatibilità:“, selezionate “Windows Server 2003 (Service Pack 1)” e premete Applica.
  • Se siete su Windows XP, mettete la spunta su “Esegui in modalità compatibilità:“, selezionate “Windows 98/Millennium” e premete Applica.

8. Errori sul disco rigido: ScanDisk (CheckDisk)

Potrebbe capitare che vi siano tanti errori sul disco rigido, da non permettere al processo wlcomm.exe di funzionare correttamente. Per toglierci il dubbio e vedere se effettivamente questa può essere la causa del crash di cui ci stiamo occupando, dobbiamo effettuare una semplicissima scansione con l’utilità di controllo e correzione di errori di Windows (ScanDisk o ChkDisk).

Per lanciare questo programma in Windows XP o Vista, entriamo in Risorse del computer, e con il pulsante destro del mouse clicchiamo sul disco da controllare (C:), nel menu che compare selezioniamo la voce Proprietà. Nella finestra che si apre, selezioniamo in alto Strumenti e quindi clicchiamo sul pulsante Esegui ScanDisk: si aprirà una piccola finestra in cui dobbiamo mettere la spunta su entrambe le opzioni e premere Avvia. Probabilmente verrà richiesto di effettuare la scansione al prossimo riavvio del pc, voi accettate e riavviate il pc. All’avvio attendete la fine del controllo del disco, non dovete fare nient’altro. Dopodichè provate ad accedere a Live Messenger 2009.

chkdisk_ugosan1.png (309×326)

9. Cancellazione del file wldlog.dll

  • Chiudete completamente Live Messenger 2009 (anche l’icona accanto all’orologio) e qualsiasi altro programma Windows Live;
  • Andate nella cartella C:\Programmi\Windows Live\Contacts e rinominate come volete il file wldlog.dll (rinominarlo equivale a cancellarlo, ma è più sicuro in quanto ci permette di poterlo ripristinare);
  • Riaprite Live Messenger 2009 e provate a connettervi: se non funziona rinominate il file col suo nome originale.

10. Reinstallazione di Windows Live Communications Platform

Il programma che ci crea problemi potrebbe essersi danneggiato: quindi è consigliabile provare a reinstallarlo. Potete farlo attraverso questo pacchetto di installazione.

11. Cancellazione della cache dei contatti Windows Live

Cancellate le cartelle della cache dei contatti di Windows Live Messenger con Messenger Cache Cleaner: guida e download qui.

Se nessuna soluzione vi è servita, come detto all’inizio dell’intervento, utilizzate i dati contenuti nella segnalazione errori per tentare di capire dov’è il problema!

Alla prossima! 😉

RSS

  • RSS
  • FriendFeed
  • Google+
  • Facebook
  • Twitter
  • Linkedin
  • Youtube

Twitter updates

Seguimi su Twitter

Articoli popolari

Disabilitare il filtro SmartSc

Nuova funzionalità di Windows Live Messenger 2011 ...

Installazione/disinstallazione

L'articolo non è aggiornato. Potete trovare i ...

Cambiare lingua a Messenger e

Microsoft ha annunciato la disponibilità di Windows Live Essentials ...

WLM 2009: nuovo aggiornamento

ATTENZIONE: L'articolo non è aggiornato. Per bloccare ...

Windows Live Messenger 2009 -

ATTENZIONE Se avete Windows XP e WLM 2009 ...

Clicca "Mi Piace"!

Aggiungimi su Google+!

Offrimi un caffe'!

Donazione

Perchè dovrei? Ed è sicuro?